Articoli

La rigenerazione ossea in caso di impianti

In seguito a un trauma, un’infiammazione delle gengive oppure quando si perde un dente, l’osso della mascella o della mandibola tende a riassorbirsi e a consumarsi localmente, a causa dell’assenza di carico meccanico. Se si decide di sostituire il dente con un impianto, e l’osso manca, è importante ricostruire lo stesso prima dell’intervento di implantologia, perché gli impianti possono essere usati solo se la sostanza ossea è sufficiente. Continua a leggere

Terapie del dolore alla mandibola

Dolore in corrispondenza dell’orecchio; poi rumori articolari, accompagnati a volte da una limitata e difficoltosa apertura della bocca. Di cosa si tratta? Sono i sintomi delle disfunzioni temporo-mandibolari, alterazioni che possono essere molto fastidiose e rappresentano la causa più comune di sofferenza non dentale nella regione oro-facciale. Continua a leggere

Bite

Bite: a chi si rivolge

Per una persona su dieci stringere i denti durante il riposo notturno è un modo inconsapevole di scaricare le tensioni quotidiane. Ci si sveglia, però, con la mandibola stanca, i denti si appiattiscono e si usurano, nascono anche altri dolori: siamo in presenza del fenomeno del bruxismo. Continua a leggere

disfunzioni temporo-mandibolari

Disfunzioni temporo-mandibolari

Dolore in corrispondenza dell’orecchio; poi rumori articolari, accompagnati a volte da una limitata e difficoltosa apertura della bocca. Di cosa si tratta? Sono i sintomi delle disfunzioni temporo-mandibolari, alterazioni che possono essere molto fastidiose e rappresentano la causa più comune di sofferenza non dentale nella regione oro-facciale.
Questa patologia interessa il dieci per cento della popolazione femminile e il sei per cento di quella maschile. Si calcola che ne soffrano 450 milioni di persone adulte nel mondo. Continua a leggere

Patologie dell’articolazione temporo-mandibolare

L’articolazione temporo-mandibolare permette il complesso movimento della mandibola, fondamentale per la masticazione e la fonazione. Si tratta di giunture molto delicate e, per non incorrere in problemi e fastidi, il loro allineamento dovrebbe essere perfetto. Se questo allineamento si altera, i muscoli compensano con movimenti irregolari che, a lungo andare, danneggiano l’articolazione. Continua a leggere

Se l’osso manca

L’implantologia dentale riesce a restituire la sensazione di avere ancora i propri denti naturali. Per questo è la scelta sempre più preferita dai pazienti che vogliono tornare a “mordere la vita”.
Ma se l’osso manca?
Quando l’intera arcata è priva di denti viene a mancare il carico masticatorio naturale e così, progressivamente, l’osso si riassorbe. Avviene come per i muscoli che se non vengono sollecitati si atrofizzano. Oppure, l’osso può essere danneggiato dalla presenza di alcuni batteri, presenti nei casi di parodontite. Continua a leggere

Ortodonzia

Lo specialista in ortodonzia è colui che si occupa della salute e della cura dell’intero apparato odontostomatognatico, della sua struttura, delle sue funzioni e dell’estetica. L’ortodonzia è la disciplina che si occupa della cura delle malocclusioni e – nello specifico – di diagnosticare, prevenire e trattare le irregolarità facciali e dentali, risolvendo le parafunzioni ad esse correlate. Continua a leggere