Colletti dentali scoperti

Nel corso della vita succede spesso che le gengive si ritirino, e si espongano così le porzioni del dente più vicine all’attaccatura ossea, i cosiddetti colletti.

I denti sani sono ricoperti di smalto, la sostanza più dura presente nel corpo umano. La perdita di smalto e le gengive che si ritirano sono fenomeni che colpiscono, paradossalmente, anche le persone molto scrupolose che, ad esempio, si lavano troppo energicamente i denti – quindi con una tecnica errata di pulizia – o fanno un uso sbagliato di dentifrici sbiancanti abrasivi.

Quando i colletti sono scoperti, i denti reagiscono con una sensazione dolorosa al caldo, al freddo, agli stimoli tattili, ai sapori agrodolci. Il risultato è che i denti fanno male quando si spazzolano e mentre si mangia.
Il colletto dentale privo di protezione è esposto anche al rischio di carie, infatti gli acidi nocivi demineralizzano lo smalto e la dentina della corona, e i denti risultano esposti anche al rischio di parodontite.

I colletti scoperti si possono prevenire e riparare.
Per prevenire questo fenomeno il fattore fondamentale di protezione è una corretta igiene orale, usando preferibilmente spazzolini con setole morbide, evitando di esercitare una pressione eccessiva durante la pulizia e aiutando le gengive con l’utilizzo di un buon collutorio.

Per risolvere il problema è possibile coprire la parte scoperta con materiale ceramico dello stesso colore del dente. Prima di tutto la zona interessata viene pulita, dopodiché si ripristina la zona erosa e consumata con l’apposito materiale, modellandolo fino a ricreare l’originale forma del dente. Questo procedimento elimina il problema della sensibilità dentale.
È anche possibile riportare la gengiva all’altezza originaria, mediante intervento chirurgico.

I colletti dentali scoperti non vanno mai trascurati perché col tempo potrebbero portare alla perdita del dente.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *