Carie, analisi e trattamento con Laser

La carie è una patologia che causa una progressiva distruzione dei tessuti duri di un dente. A darle origine è, in particolar modo, un batterio, lo streptococco mutans che, trovando terreno fertile nei residui di zuccheri e amido presenti in bocca dopo i pasti, produce particolari acidi, provocando la disgregazione dei minerali costituenti l’elemento dentale.

La carie si sviluppa attraverso quattro stadi. Il primo interessa lo smalto, la parte più esterna del dente. In questa fase iniziale è presente solo una piccola macchia bianca, ed è possibile rendere reversibile il fenomeno attraverso la fluorizzazione. Nel secondo stadio il processo disgregativo ha già superato lo smalto ed inizia a invadere la dentina che, meno dura dello smalto, permette alla carie di evolversi rapidamente, estendendosi in profondità. Si manifesta allora il dolore, soprattutto indotto dal contatto con sostanze fredde, dolci o acide. Successivamente, nella terza fase, i batteri si infiltrano nella polpa e il dolore diventa particolarmente acuto. Nell’ultimo stadio, il più grave, i batteri invadono i tessuti che circondano il dente facendo scoppiare un’infezione, o ascesso. Le infezioni dentali non andrebbero mai trascurate perché gli agenti patogeni potrebbero entrare in circolo nel sangue, compromettendo la salute generale dell’individuo.

È necessario combattere la carie con l’arma della prevenzione. Un’accurata igiene orale quotidiana e periodiche visite di controllo dal dentista evitano conseguenze fastidiose e dolorose. L’analisi del tipo di carie è fondamentale per l’odontoiatra. Esaminando la lesione, l’evoluzione, la localizzazione e la profondità del danno è possibile intervenire nel migliore dei modi per salvaguardare il dente naturale. Attraverso una diagnosi precoce il dentista può indicare tempestivamente al paziente la scelta terapeutica migliore.

Ancora oggi si prevede l’uso del trapano per rimuovere il tessuto infetto ma questa metodica invasiva può essere soppiantata dal trattamento laser che riesce ad asportare delicatamente e velocemente i tessuti danneggiati dalla carie.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *